Antifurti Catania

  • Proteggere la propria vettura dal furto è uno dei migliori investimenti che si possano fare. A riguardo, l’Officina Ramaci provvede all’installazione di antifurti a Catania. Il suo staff saprà garantire un servizio impeccabile, svolto con precisione e competenza nel minor tempo possibile.

    Grazie ai suoi consigli, l’automobilista potrà scegliere l’antifurto adatto alle proprie esigenze. In commercio esistono tre categorie di antifurti Catania, ognuna con le proprie specifiche tecniche: gli antifurti elettronici, quelli satellitari e i dispositivi meccanici.

    Appartengono al gruppo degli antifurti elettronici il modello Immobilizer e quello dotato di sirena.

    Il primo è un sistema di antifurto, ormai di serie in tutte le nuove vetture, che previene l’avviamento del motore senza l’utilizzo della chiave.Questo sistema si aziona quando si spegne il motore e si estrae la chiave. Così facendo, l’Immobilizer interrompe la circolazione dell’elettricità all’interno del motore, evitando che l’auto venga avviata semplicemente collegando i fili. Per riavviare nuovamente il motore sarà necessario inserire la chiave corretta nel quadro.

  • L’antifurto dotato di sirena è, invece, caratterizzato dalla presenza di alcuni particolari sensori che si azionano quando qualcuno tocca l’auto. In questo caso il segnalatore acustico inizia a suonare. Tuttavia, la sirena è facilmente disattivabile. Infatti, la centralina è generalmente collocata all’interno del vano motore, postazione che un ladro può facilmente raggiungere. Per questo motivo il livello di protezione garantito è piuttosto basso.

    Per quanto riguarda gli antifurti satellitari, con l’uso della tecnologia Gps (Global Position System), questi modelli sono in grado di individuare tempestivamente la posizione dell’autovettura con estrema precisione, inviando poi i dati al proprio cellulare. Il sistema satellitare, detto anche impianto di localizzazione, sfrutta una rete di satelliti che orbitano intorno alla Terra. Questi individuano con un minimo scarto la posizione della vettura, consentendo di monitorare il veicolo in qualunque momento del giorno e della notte, senza l’ausilio di intermediari (centrali di vigilanza).

    L’unico problema può presentarsi nell’ipotesi in cui l’automobile si trovi in un luogo isolato, dove il segnale Gps non arriva. In questo caso infatti il satellite non riesce ad individuare la posizione dell’automobile. A riguardo, purtroppo, esistono particolari strumenti che possono provocare interferenze o addirittura l’assenza del segnale Gps. Si tratta di strumenti illegali che disturbano la frequenza del Gps e riescono anche a nascondere il segnale nel raggio di 100 metri. Da quanto detto si deduce che un antifurto elettronico e/o satellitare non sia del tutto sufficiente.